SERVAS ISRAEL

March 2016 - Long Awaited First Visit in Israel

Bruna D'Innocenzo - Italy
I have wanted to visit Israel for a long time for religious reasons and also to see the country and the reality of everyday life.
Though very small geographically, Israel provides a lot of variety, originality and richness which makes it very interesting for touring.
I did not feel much tension related to the political situation.
In Jerusalem I saw less military & police presence than in Rome...

Desideravo da tempo visitare lo stato di Israele non tanto per motivi religiosi quanto per vedere da  vicino la loro  realtà  cosi,di buon grado, ho accettato l’invito di Maria Teresa,servas   italiana che insegna l’italiano all’università di Tel Aviv.

L’esperienza è stata   esaltante , tanta  è   la varietà di genti e tradizioni:arabi,armeni,giudei  ,cristiani vivono,commerciano,  viaggiano  insieme ,e con loro  si ritrovano anche   altre etnie  minoritarie(etiopi  ,drusi,  samaritani etc…) e diffondono i prodotti    della loro terra d’origine,i   loro  canti,loro   preghiere e quanto  d’importante sia per la  loro vita quotidiana.Per me  l’aspetto umano si è rivelato  il più coinvolgente, e d il museo della diaspora  ha documentato i tanti aspetti della vita ebraica  durante   la diaspora  ai quattro  angoli del pianeta.

Non si avverte molto lo stato  di tensione o  di guerra ,a  Gerusalemme  ci sono meno militari che da noi, solo quando si passa nella Cisgiordania  c’è il posto di blocco dove è d’obbligo mostrare il passaporto ed il tesserino rilasciato all’ingresso,appena arrivati  , anche se   eravamo  comuni turisti.

L’antico ed il moderno sono ugualmente valorizzati,il primo attraverso il racconto fatto dalle  tante vestigia  lasciate da popoli antichi e meno  lontani  nel tempo,  come arabi e crociati  in una perenne guerra per il potere;   nelle raccolte dei  musei,nelle   tante   chiese, nei monumenti  e persino attraverso gli ulivi ultracentenari   dell’orto dei Getsemani;

 il secondo con la tecnologia   avanzata   in tutti i campi  necessari per la vita  e per lo sviluppo. 

Si potrebbe dire per assurdo che tale dicotomia sia    anche  nella geografia del paese:il Nord  verdeggiante e ricco di prodotti della terra,il sud arido e desertico con il fascino delle notti stellate,dei wadi, del paesaggio dai toni caldi e dalla presenza del Mar Morto.

In conclusione, per quanto geograficamente     piccolo  ,Israele presenta un notevole varietà,   originalità  e  ricchezza  cihe lo  rende  accattivante,  nostalgico...

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

PrintTell a friend
דרונט בניית אתרים